Archivio - ambiente

I due nuovi pontili sull'Aniene, nel nostro Municipio

L’inaugurazione del progetto realizzato grazie alla Regione Lazio

Il 22 giugno sono stati inaugurati due pontili situati presso il ponte Nomentano e il ponte delle Valli, distanti l’uno dall’altro due chilometri. Il progetto “Aniene sicuro” ha visto la realizzazione di queste due strutture grazie a un finanziamento della Regione Lazio. All’inaugurazione erano presenti circa centocinquanta - duecento persone tra cui il presidente del terzo municipio, Giovanni Caudo e il vicepresidente con delega all’urbanistica, Stefano Sampaolo.

Non sono mancate altre figure importanti che hanno aiutato nella realizzazione del progetto, come Patrizia di Nola, che ha supervisionato il piano con l’apporto dell’ A.I.A.P.P (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio), di cui era presente Maria Cristina Tullio. Hanno inoltre partecipato le associazioni presenti sul territorio: “Insieme per l’Aniene”, Uisp e il Ranch. Dopo il taglio del nastro da parte del presidente Caudo e dopo un excursus storico del Dottor Anselmo Malizia, del ministero dei beni culturali con soprintendenza archeologica del Lazio, sulla storia del fiume e sulla presenza dell’Aniene sul territorio, è stato possibile per alcuni cittadini percorrere i due chilometri - dal ponte Nomentano al ponte delle Valli - con i gommoni, grazie alla collaborazione di Gianni Russo dell’Uisp. Contemporaneamente, per tutti gli altri presenti, è stato possibile raggiungere la destinazione (ponte delle Valli) a piedi o in bicicletta, mentre la Protezione Civile a cavallo ha seguito la discesa dei gommoni.

    

Lungo il percorso a piedi è stata disposta una segnaletica verticale con indicazioni sul tragitto da fare e con le indicazione per scaricare l’applicazione “Aniene in terzo”, realizzata nell’ambito di questo stesso progetto, che contiene tante informazioni di tipo storico sul territorio, sui servizi e su tutto ciò che c’è da sapere sul percorso dei due chilometri. Secondo Carmine Verticchio del Ranch (sede della Protezione Civile a cavallo nel terzo municipio) "le varie associazioni presenti sul territorio – “Insieme per l’Aniene”, “Amici Città Giardino”, la nuova “Sacco Pastore che vorrei”, lo stesso Ranch e tante altre – potrebbero riunirsi tutte insieme per un unico progetto, che si potrebbe chiamare, secondo Verticchio, “RiprendiAMOcilaniene"...e il nostro Parco Fluviale”.

Il progetto, che vuole essere un primo passo in avanti per riavvicinare i cittadini al fiume Aniene da troppo tempo dimenticato, prevede da settembre la possibilità di fare piccole discese tra i due nuovi moli, per poi mano a mano fare discese sempre più lunghe. La navigazione, che una ventina di persone hanno potuto fare durante l’inaugurazione, ha permesso di godere di una visione nuova del fiume, da un punto di vista insolito e inesplorato per molti. Il progetto dei due ponti con la possibilità in futuro di percorrere il fiume rappresentano un punto d’orgoglio del terzo municipio: ridare lustro a un corso d’acqua importante ma dimenticato nel tempo, rendendo i cittadini  protagonisti di questa nuova vita dell’Aniene.

[di Elisabetta Amato]