Archivio - quartieri

C'era un grande albero....

Ormai secco da tempo, nel mezzo del viadotto delle Valli, pericolo costante per gli automobilisti ed i pedoni che transitano nell'ambito.

Ad introdurre l'argomento vogliamo presentarvi una bella filastrocca che parla di speranza. Una speranza ormai vana per l'albero in questione, necessaria però per chi transita quotidianamente sul Ponte delle Valli.

"Speranza"

"C'è un grande albero spoglio in mezzo all'orto; pare che soffra e non si possa coprire e riscaldare. 

Vola sui nudi rami un passero sperduto e cinguetta più forte in segno di saluto. 

Geme l'albero: Un tempo fui giovane e fui bello; candidi fiorellini erano il mio mantello.

Il passero cinguetta: O, vecchio albero, spera! Si sciolgono le nevi, verrà la primavera!"

Ecco! La vana speranza di un albero che ormai da mesi ha perso l'essenza della sua vitalità. E' lì, proprio a metà del viadotto delle Valli, in uno stato di totale abbandono, seguito dallo sguardo delle migliaia di romani che ogni giorno attraversano il particolare ambito.

Comunque, tenedo da parte ogni forma di retorica, bisogna evidenziare la pericolosità che tale situzione manifesta. Memori delle recentissime situazioni che hanno visto il nostro territorio "devastato" dalle intemperie di agosto, non si può non porre l'accento su quell'albero ormai privo di vita. Una situazione di pericolo evidente che sta minando la sicurezza di chi quotidianamente attraversa quel tratto di strada. Nell'immediato sarebbe auspicabile un intervento rapido e risolutivo.

Non bisogna attendere le prossime intemperie...potrebbe essere troppo tardi!