Achivio - scuola

Arrivano le cedole digitali, per i libri di testo nelle scuole primarie

Obiettivo, garantire la fornitura gratuita dei libri di testo, tramite cedole librarie digitali.

E' rivolto agli alunni residenti nel territorio di Roma, che frequentano le scuole primarie (statali e paritarie).

Questo l’obiettivo della procedura concordata, firmata tra l’Amministrazione capitolina, Confcommercio (ALI e Assocart) e Confesercenti (Sil).

L’atto, in via sperimentale, avrà validità triennale a partire dall’anno scolastico 2018/2019 fino all’anno scolastico 2020/2021.

Le cedole, che sono legate a Codici Pin, saranno distribuite dal Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici ai vari istituti, in misura equivalente al fabbisogno segnalato, e poi alle famiglie degli alunni iscritti. L’utente presenterà la cedola all’esercente, che ne curerà la lavorazione fornendo i testi già disponibili e prenotando quelli mancanti per la successiva consegna. 

Le famiglie degli alunni residenti in altri comuni, anche se frequentanti istituti di Roma Capitale, dovranno richiedere le cedole librarie direttamente al proprio Comune di residenza.

Il libraio provvede poi alla fornitura o all’ordine dei testi richiesti, contestualmente all’effettiva consegna del PIN elettronico, essendo vietati anticipi e/o restituzioni economiche. Il codice PIN (cedola libraria digitale) potrà essere utilizzato, entro e non oltre il termine del 20 dicembre 2018, 20 dicembre 2019, 21 dicembre 2020, presso una delle librerie convenzionate con Roma Capitale

Ogni esercente potrà adottare le misure organizzative, giudicate più opportune, per garantire l’ottimizzazione e lo snellimento delle operazioni. Ogni messaggio informativo relativo alla procedura di acquisizione e gestione dei buoni libro e delle cedole dovrà essere, oltre che redatto in linguaggio semplice e chiaro, visionato e approvato da Roma Capitale prima dell’esibizione alla clientela.

Roma Capitale provvederà, inoltre, all’erogazione dei sussidi per la gratuità, totale o parziale, dei libri di testo in favore degli alunni appartenenti a famiglie meno abbienti, frequentanti le scuole dell’obbligo e secondarie superiori, in possesso dei requisiti, mediante rilascio di specifici codici pin univoci (Buono-Libro Digitale) agli utenti che ne abbiano fatto richiesta on line.

E' quanto comunicato, in una nota, dal sito istituzionale del Campidoglio.