Achivio - scuola

"Il cinema in tasca" il 6 giugno alla Scuola Regina Margherita

Appuntamento con il progetto-laboratorio dell'Associazione OFFF

Giovedì 6 giugno alle ore 20.00, a Trastevere, in via Madonna dell'Orto, verranno presentati i video creati dagli studenti delle medie, con il coordinamento artistico del regista Andrea Jublin, per un uso consapevole e creativo dello smartphone su un progetto finanziato dal Miur e dal Mibact. I lavori, montati in successione, saranno proiettati sullo schermo del cinema della scuola (il primo istituto, agli inizi del '900, ad essere dotato di una sala) che grazie alla Dirigente Pasqualina Mirarchi e la docente Cinzia Russo è stata utilizzata per delle lezioni a indirizzo cinematografico.

Presente come "ambasciatore" del progetto il regista Ivan Cotroneo, promotore di iniziative a favore dei giovani e contro il bullismo nelle scuole. Per evitare l'insorgere del bullismo si è scelto di usare a fini didattici lo smartphone, così da indirizzare  un uso digitale corretto e artistico dello strumento, proprio nella fascia di età in cui si forma la consapevolezza della propria immagine e di quella del mondo dei social.

Il regista Jublin spiega: "abbiamo chiesto di raccontare delle storie in un minuto, così da poter realizzare e montare un'opera personale utilizzando le conoscenze acquisite durante il corso, con generi che vanno dal comico alla fantascienza". Il corso, iniziato a febbraio, ha compresto la visione di classici (E.T., Stand by me) e una sperimentazione individuale attraverso un iter formativo composto dai moduli "guardare, raccontare, recitare, girare e montare".

La seconda edizione del laboratorio inizierà a settembre e si concluderà a dicembre con nuovi video, sempre promossi dall'associazione OFFF, che nasce con un documentario realizzato con il contributo di Europa Creativa, progetto comunitario per l'innovazione in campo artistico.

[di Luisa Sisti]